Rischio wifi e smartphone: provocherebbero il cancro

 

Studi scientifici avrebbero dimostrato la correlazione tra le radiazioni prodotte dai dispositivi wireless (come smartphone e router) e diversi disturbi al nostro organismo, tra cui il cancro.

 

Secondo i risultati delle circa 100 ricerche condotte dal prof. Igor Yakymenko e dal suo team, esisterebbe un serio e concreto pericolo che questo tipo di radiazioni possa danneggiare la salute umana.

Le radiazioni produrrebbero un fenomeno denominato stress ossidativo che porterebbe alla formazione di radicali liberi. Le conseguenze: si va dal mal di testa, perdita di memoria, stanchezza a malattie serie come il cancro.

Gli scienziati affermano che  “le analisi dimostrano che le radiazioni a bassa intensità sono degli agenti ossidativi significativi per le cellule viventi, con un elevato potenziale patogeno”.
Inoltre risulterebbe rilevante  anche il tempo che si spende giornalmente al cellulare e il modo di utilizzo dei cellulari: più tempo si utilizza e maggiori sarebbero i rischi di una malattia degenerativa. Qualche precauzione sarebbe usare l’auricolare riducendo i rischi e spegnere il wifi quando non si utilizza.

Secondo il ricercatore bisogna prestare attenzione soprattutto ai bambini perchè la loro biologia e’ molto piuùsensibile a fattori di rischio.

redazione iodubito

 

Successivo ATTENTATI, MEDIA: CITTADINI DI SERIE A E CITTADINI DI SERIE B?